ECM: triennio 2020-2022

0
2374
SIRM
SIRM
image_pdfimage_print

Care socie, cari soci,

di nuovo mi preme sollecitarVi a regolarizzare la Vostra posizione rispetto ai crediti ECM.
A tal fine l’ultima delibera della commissione ECM del 18 dicembre 2019 prevede per il:

1) Triennio formativo 2020-2022
Si confermano 150 crediti ECM come debito formativo da maturare nel triennio 2020-2022, e si ribadisce che 

  • l’acquisizione dei crediti non è più di 50 crediti all’anno, bensì di 150 crediti nel triennio 2020-2022, senza vincoli annuali: ciò significa che è possibile acquisire i crediti in misura variabile nel singolo anno, potenzialmente anche tutti i 150 crediti in un solo annoanche se può essere più opportuno bilanciare la formazione durante il triennio;
  • l’acquisizione dei crediti non prevede limiti circa le tipologie di corsi ECM, cioè corsi residenziali, corsi di formazione sul campo, corsi di formazione a distanza, con cui acquisirli, anche se può essere più opportuno organizzare la propria formazione bilanciando le differenti tipologie di corsi ECM;
  • rimane possibile, oltre alla partecipazione ai corsi di formazione, acquisire crediti formativi tramite altre attività, definite come “formazione individuale”, anche se più complesse, quali ad esempio:
    – pubblicazioni scientifiche e sperimentazioni cliniche
    – partecipazione a corsi di formazione all’estero
    – autoformazione tramite la lettura di riviste scientifiche, di testi scientifici e  di  monografie scientifiche.

2) Passati trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019
È ancora possibile per chi non ha ottemperato l’intero debito formativo ECM nei trienni precedenti, 2014-2016 e/o 2017-2019, “sanare” la posizione acquisendo i crediti formativi mancanti entro il 31/12/2020.

È quindi opportuno verificare i crediti ECM acquisiti sia sul sito SIRM che direttamente sul portale COGEAPS (il Consorzio Gestione Anagrafica delle professioni sanitarie) e quanti eventualmente ne necessitino per raggiungere il valore di 150, sia nell’ultimo triennio, 2017-19, che nel penultimo, 2014-16.

Benché COGEAPS ha pubblicamente ammesso di disporre di un organico limitato che condiziona una lenta registrazione acquisizione sul portale dei crediti formativi ECM acquisiti, il numero di crediti acquisiti negli anni dal 2014 al 2018 dovrebbero essere completi. Di conseguenza, solo i crediti 2019 potrebbero ancora non essere completamente riportati.

Inoltre, Vi ricordo che:
· i crediti che acquisirete nel 2020 per “sanare” i trienni precedenti non sono in automatico “spostati” dal sistema COGEAPS ai trienni precedenti, ma devono essere “manualmente” “spostati” direttamente sulla propria posizione del portale COGEAPS: nel tutorial allegato sono riportate le modalità di utilizzo della funzione di “spostamento crediti” al triennio precedente;
· la facoltà di usufruire della proroga 2020 per sanare i trienni precedenti può portare alla decadenza di eventuali riduzioni acquisite nel tempo: anche in questo caso le riduzioni sono gestite in automatico dal portale COGEAPS.

3) Considerazioni finali su controlli e sanzioniSecondo i comunicati ufficiali della Commissione Nazionale ECM e della FNOMCEO, questa ulteriore ed ultima proroga dovrebbe realmente presupporre la “partenza” di controlli e conseguenti sanzioni per i non ottemperanti.

Forse questo avverrà realmente al termine di questa ulteriore proroga ed è quindi deontologicamente corretto e professionalmente opportuno regolarizzare la propria posizione rispetto al debito formativo ECM.

Quindi, valutata attentamente la propria necessità di usufruire di questa “sanatoria” per i trienni precedenti, è utile conseguire, a titolo cautelativo, il maggior numero di crediti ECM che la SIRM offre, alcuni gratuitamente, ai propri soci, altri a pagamento, a soci e non soci.

Confidando che questa comunicazione possa esserVi di aiuto, ricordo che la segreteria SIRM è come sempre a disposizione per ogni eventuale supporto in merito.

Il Presidente
Roberto Grassi