Consip aggiudica un nuovo Accordo quadro per acquisto o noleggio di 135 tomografi a risonanza magnetica di ultima generazione

0
557
image_pdfimage_print

Consip ha aggiudicato la seconda edizione dell’Accordo quadro per la fornitura di 135 Tomografi a risonanza magnetica di ultima generazione, che garantisce prestazioni diagnostiche e cliniche all’avanguardia e offre l’opportunità di aggiornare il parco apparecchiature installato.

Per la prima volta è stata introdotta la formula del noleggio, consentendo alle strutture sanitarie pubbliche di dotarsi di strumenti ad alta tecnologia, a fronte del pagamento di un canone periodico per l’intera durata contrattuale.

L’iniziativa avrà una durata di 12 mesi dalla data di attivazione, durante i quali le strutture sanitarie pubbliche potranno affidare appalti specifici agli aggiudicatari in base ad un criterio di priorità della graduatoria di merito.

Il risultato della gara è positivo sia dal punto di vista qualitativo sia da quello economico. Le apparecchiature e le configurazioni offerte sono tutte tecnicamente rilevanti e, oltre ad arricchire dal punto di vista funzionale i tomografi, garantiscono l’acquisto a prezzi inferiori del 30% rispetto a quelli mediamente applicati sul territorio nazionale.

Anche per questa edizione dell’AQ, tra le valutazioni tecniche effettuate dalla commissione hanno avuto particolare rilievo l’analisi delle bioimmagini e la verifica delle caratteristiche fisiche, eseguite sulla base di protocolli redatti in collaborazione con la Società Italiana di Radiologia Medica e con la Associazione Italiana di Fisica Medica.

fonte: Tecnomedicina.it

L’Accordo quadro

L’Accordo quadro aggiudicato prevede tre lotti, suddivisi in base all’intensità di campo dell’apparecchiatura e alla modalità di acquisizione. Queste le aziende aggiudicatarie:

Con il noleggio, le strutture sanitarie possono dotarsi di strumenti ad alta tecnologia, a fronte del pagamento di un canone periodico per l’intera durata contrattuale (7 anni). L’Accordo quadro avrà una durata di 12 mesi dalla data di attivazione (più eventuali altri 12 mesi di proroga), durante i quali le strutture sanitarie pubbliche potranno affidare appalti specifici agli aggiudicatari in base ad un criterio di priorità della graduatoria di merito.

Risparmi e validazione scientifica

Secondo Consip, con la gara si sono ottenuti prezzi inferiori del 30% rispetto a quelli mediamente applicati sul territorio nazionale. Per quanto riguarda la qualità, tra le valutazioni tecniche effettuate dalla commissione (composta da medici radiologi e da un fisico medico) hanno avuto particolare rilievo l’analisi delle bioimmagini e la verifica delle caratteristiche fisiche, eseguite sulla base di protocolli redatti in collaborazione con la Società italiana di radiologia medica (Sirm) e con la Associazione italiana di fisica medica (Aifm).

fonte: Aboutpharma